Ultima modifica: 30 dicembre 2017

Orientamento

Che cos’è l’orientamento scolastico?

L’orientamento scolastico è da intendersi come un ampio e complesso processo educativo, che non può considerarsi mai concluso, ma è in continua evoluzione perché è associato alla crescita della persona.

Attualmente l’orientamento è considerato un lungo processo formativo che implica l’intrecciarsi di molteplici fattori ( psicologici, emotivi, sociali, educativi, formativi …) che richiedono una particolare attenzione alle caratteristiche, alle competenze, agli interessi e ai bisogni dei singoli studenti chiamati ad operare una scelta il più possibile consapevole e corretta per affrontare un sereno e dignitoso futuro percorso scolastico.

Cos’è il consiglio orientativo? 

Il Consiglio Orientativo o Consiglio di Orientamento (obbligatorio e introdotto nella scuola italiana già dal D.P.R. n. 362 del 1966), costituisce la sintesi dell’intero percorso di orientamento della scuola secondaria di I grado.

E’ un documento stilato dai Consigli di Classe delle Terze in una riunione del Consiglio di Classe a ciò espressamente dedicata nel mese di gennaio, in vista delle iscrizioni alla scuola secondaria di II grado che, generalmente, si effettuano on line in un periodo compreso tra metà gennaio e inizi febbraio (per l’a.s. 2017/2018 il periodo è dal 16/01/2018 al 6/02/2018).

Il Consiglio Orientativo dovrà poi essere confermato o eventualmente modificato dai docenti in sede di esame di Stato Conclusivo del Primo Ciclo d’Istruzione.

Cosa rappresenta? 

E’ un documento importante perché oltre a rappresentare un momento di confronto/riflessione condivisa tra tutti i docenti del Consiglio di Classe sull’intero percorso di ogni studente, costituisce, per gli alunni e le loro rispettive famiglie, una guida, un “consiglio” da tener presente per la scelta del futuro percorso di studi. Esso però non deve essere interpretato come un giudizio vincolante (come ribadito nell’ O. M. n.90/2001 e nell’allegato C del Decreto Legislativo n. 59/ 2004) ma appunto come un “consiglio motivato” sulla base di una serie di competenze che i docenti ritengono un alunno abbia acquisito all’interno del contesto scolastico (competenze a valenza orientativa).

Tali competenze rivestono un valore di esito per la scuola secondaria di primo grado (primo ciclo d’istruzione) e sono importanti pre-requisiti per la frequenza della scuola/percorsi del secondo ciclo d’istruzione.

Quali sono le competenze orientative utilizzate nel nostro I.C per elaborare il Consiglio Orientativo?  

Il nostro Consiglio Orientativo è il frutto dell’osservazione costante del processo evolutivo dell’alunno nelle sue molteplici sfaccettature, della verifica continua delle competenze trasversali e delle conoscenze nelle varie aree disciplinari: tutti elementi necessari per acquisire un sapere cosciente e spendibile nel futuro lavorativo e sociale di ogni singolo individuo.




Link vai su